Depilazione: cosa fare (e cosa evitare) dopo la ceretta

Depilazione: cosa fare (e cosa evitare) dopo la ceretta

La ceretta è tra i metodi di depilazione più popolari e diffusi. D'altra parte, i risultati ascrivibili a questo tipo di trattamento, che garantisce una pelle perfettamente liscia a lungo, sono apprezzati da molte. Tuttavia, dopo la ceretta è opportuno prestare attenzione alle aree trattate, per evitare fastidi, rossori o persino infezioni.

In particolare, vi sono alcune premure da adottare dopo la depilazione o la ceretta, momento in cui la pelle si rivela estremamente delicata. Prima di tutto, è importante evitare le fonti di calore per le successive 24 ore - questo significa niente bagni caldi, vasche idromassaggio e saune secche o umide, perché possono aggravare la sensibilità cutanea [1] (anche le sostanze clorurate usate per la disinfezione delle piscine possono causare gli stessi inconvenienti); inoltre, dopo la depilazione, i pori risultano più dilatati, quindi maggiormente soggetti allo sviluppo di infezioni. Per facilitarne la chiusura, è consigliabile l'uso regolare di una crema post depilazione idratante a base di olio essenziale di tea tree. Questa sostanza, estratta dalle foglie di Melaleuca, è un antisettico naturale, capace di lenire la pelle e di fornirle una sorta di barriera protettiva contro i batteri [2].

Pulire accuratamente la pelle dopo la depilazione o la ceretta è molto importante, in quanto, come già visto, i canali follicolari restano aperti e, di fatto, sono più vulnerabili alle infezioni. Una soluzione è prendersi il tempo per una doccia calda (ma non bollente!) e applicare sulle zone trattate creme antisettiche, soprattutto se si è portate a sviluppare infezioni post depilazione. L'uso di una crema post depilazione a base di olio tea tree o di lavanda è un buon metodo per lenire la pelle [3], tuttavia è necessario assicurarsi che le mani siano perfettamente pulite prima della loro stesura.

Se, dopo aver fatto la ceretta, si verificano rossori e irritazioni, può rivelarsi utile ridurre l'attrito dei capi di abbigliamento sulle zone trattate, evitando gli indumenti aderenti e indossando biancheria in puro cotone, così da permettere una corretta traspirazione della pelle. Gli abiti larghi hanno inoltre il vantaggio di limitare la quantità di sudore dopo la depilazione, che costituirebbe terreno fertile per la proliferazione di germi e che potrebbe altresì provocare eruzioni cutanee, irritazioni, rossori e brufoli. La sudorazione delle zone sottoposte alla depilazione è da evitare a tutti i costi.

Un'altra importante accortezza post depilazione, consiste nell'evitare l'applicazione del deodorante o di qualsiasi altro prodotto profumato sulle zone interessate per almeno 24 ore, perché la loro formulazione aggressiva può provocare prurito e bruciori [4].

Alcuni giorni dopo la ceretta, è consigliabile riprendere ad esfoliare delicatamente la pelle più volte a settimana, per rimuovere gli strati superficiali di cellule morte e prevenire la possibilità di sviluppare peli incarniti. Assicurarsi di nutrire la pelle è altrettanto essenziale, integrando, nella propria routine quotidiana, l'applicazione di una crema idratante.

La ricrescita, generalmente, riprende dopo una settimana dall'ultima depilazione. Tra una ceretta e l'altra, è bene resistere alla tentazione di usare il rasoio: questo interromperebbe il normale ciclo di crescita dei peli, mentre è essenziale che raggiungano una lunghezza minima affinché si possa procedere a una nuova depilazione con la ceretta. Assicurati, quindi, che i peli siano sufficientemente lunghi, per ottenere risultati a regola d'arte!

[1] http://www.livestrong.com/article/153104-skin-care-tips-for-after-a-bikini-wax/

[2] http://www.livestrong.com/article/153104-skin-care-tips-for-after-a-bikini-wax/

[3] http://www.livestrong.com/article/153104-skin-care-tips-for-after-a-bikini-wax/

[4] http://www.waxing.org/bang-on-skin-care-tips-to-follow-before-and-after-waxing/

Scopri i nostri prodotti:

Altri articoli che potrebbero interessarti: