Amare il proprio corpo: parliamo di peli delle ascelle

Ammettiamolo: quando si tratta di peli superflui, finché il discorso verte sulle gambe, se ne parla abbastanza liberamente, ma appena si sposta su parti del corpo ritenute più intime, come ad esempio le ascelle, subentra un certo pudore, che in alcuni casi diviene quasi un tabù. Con i recenti progressi verso l'uguaglianza di genere, che vede in prima linea il mondo della moda, e le tante campagne di social media, non c'è da meravigliarsi che movimenti come #freethenipple e #dyedpits abbiano riscosso tanto successo.

Tuttavia, i peli delle ascelle fanno ancora parte di quelle caratteristiche che molte donne rifiutano. Diamo un veloce sguardo alle motivazioni scientifiche che sono dietro alla loro crescita, quale sia stato nel corso dei secoli il comune sentire in proposito e alcune fra le più importanti scelte di rimozione dei peli, come l'uso di una crema depilatoria.

La scienza dice...

Facendo una ricerca su Internet, è possibile trovare varie ragioni alla base della presenza di peli sulle ascelle. Fra le altre teorie, alcuni studi riferiscono che, nel corso dei secoli, i peli delle ascelle avrebbero contribuito a ridurre l'attrito tra il braccio e il tronco, nonché aiutato a regolare la temperatura del corpo [1]. Negli ultimi decenni, però, le mode hanno sviluppato l'idea collettiva che sfoggiare ascelle lisce sia una immagine associata alla femminilità e all'atletismo.

Sensibilità e soluzioni

Le ascelle sono parti del corpo delicate, per cui è bene prendere qualche precauzione in più nella scelta del metodo di depilazione. Una crema depilatoria certamente agisce con la dovuta delicatezza. Tuttavia, sembra essere la rasatura la forma più comune di depilazione. Il problema è che questa, limitandosi a tagliare solo il pelo alla base, ha una durata massima di un paio di giorni [2], e quindi chi voglia avere le ascelle sempre lisce è costretto a operare troppo spesso, col rischio di causare irritazioni alla pelle [3].

Un'altra soluzione a breve termine da prendere in considerazione è, appunto, la crema depilatoria. La crema depilatoria Veet® Ascelle e bikini per pelli sensibili è adatta per tutte le pelli delicate, ed è provvista di un applicatore ricurvo, indicato per le ascelle. È sempre meglio, comunque, effettuare un patch test quando si usa un nuovo prodotto, per scongiurare il rischio di allergie o reazioni avverse. La crema depilatoria agisce appena sotto la superficie della pelle e dà risultati rapidi che, anche se sono a breve termine, garantiscono una pelle liscia più a lungo della rasatura.

La ceretta, diversamente da rasatura e crema depilatoria, è una forma di epilazione che rimuove i peli alla radice. Ciò significa che i risultati saranno evidenti anche fino a 4 settimane. Una valida soluzione in questo campo è la cera Veet EasyWax™ che viene fornita con un roll-on elettrico, progettato per affrontare i contorni sinuosi delle ascelle. Sebbene in grado di rimuovere anche i peli più corti alla radice, i risultati migliori li otterrà nei confronti di un pelo un po' più lungo.

Amare il proprio corpo

L'approccio del sentire comune nei confronti dei peli sulle varie parti del corpo, è sempre in continua evoluzione, così come del resto lo sono le scelte sulla rimozione dei peli indesiderati. Che per ottenere un aspetto liscio e vellutato si opti per rasatura, crema depilatoria o cera a caldo, la cosa più importante è imparare ad amare il proprio corpo, a prescindere dai gusti personali sull'aspetto fisico.

[1] http://www.todayifoundout.com/index.php/2014/06/still-pubic-armpit-hair/

[2] http://www.veet.co.uk/how-to-guides-articles/myths/

[3] http://fustany.com/en/beauty/skincare/pros-and-cons-of-shaving-body-hair

 

Scopri i nostri prodotti:

Altri articoli che potrebbero interessarti: