Epilazione: andiamo alla radice!

EpilazioneA. Fusto del pelo
B. Muscolo erettore del pelo
C. Bulbo pilifero
D. Ghiandola sebacea
E. Guaina interna alla radice
F. Papilla dermica

Ai peli non pensiamo troppo spesso, sono al loro posto quando ci sta bene che restino lì (o quando ce ne dimentichiamo!), mentre possiamo rimuoverli se li troviamo antiestetici. Diversamente da quanto si potrebbe essere portati a pensare, però, queste piccole formazioni filiformi non sono affatto insignificanti. Esse fanno parte di un sistema complesso e, soprattutto quando pensiamo ai diversi metodi di epilazione, dovremmo sempre tenerlo a mente.

Come agisce l'epilazione?

Dando un'occhiata allo schema qui riportato, possiamo immaginare esattamente ciò che accade quando usiamo i differenti metodi di depilazione.

Rasatura

Quando ci radiamo, la lama taglia il pelo appena al di sopra della superficie cutanea, ma lascia il resto del fusto intatto, pronto per continuare a crescere. Questo è il motivo per cui gli effetti del rasoio sono così limitati nel tempo, tanto che, in alcuni casi, è sufficiente attendere solo poche ore perché sia già possibile intravedere la ricrescita. Perché il pelo raggiunga una lunghezza discretamente visibile è questione di uno o due giorni.

Creme depilatorie

Analogamente alla rasatura, le creme depilatorie dissolvono il pelo più o meno all'altezza della superficie cutanea, senza intaccare la radice. Con questo metodo di epilazione, i peli si ripresenteranno in un massimo di quattro giorni. Il vantaggio della crema depilatoria è che, a differenza del rasoio, non taglia il pelo, bensì lo scioglie, rendendone i bordi meno ispidi e appuntiti.

Ceretta

La ceretta è una forma di epilazione vera e propria, ossia un processo in cui i peli vengono completamente rimossi. Ciò significa che il pelo è asportato interamente, bulbo compreso. Di conseguenza, il pelo deve riformarsi e crescere da zero, seguendo uno sviluppo che può impiegare fino a quattro settimane.

Epilazione a luce pulsata ad alta intensità

La tecnologia a luce pulsata ad alta in intensità, nota anche come IPL (dall'inglese Intense Pulsed Light), agisce in un modo ancora diverso. In sostanza, si tratta di un dispositivo che sfrutta degli impulsi luminosi molto intensi, capaci di aggredire l'intero sistema pilifero. Ciò inibisce la funzionalità del follicolo ostacolando così la ricrescita del pelo, una volta rimosso, e questo porta a risultati di epilazione permanenti, o quasi.

Alla radice della questione

Dopo aver dato un'occhiata ai differenti tipi di rimozione dei peli, siamo in grado di capire perché alcuni metodi si rivelano più efficaci di altri. Quindi, sei stanca di dedicarti regolarmente alla tua routine di epilazione, potresti prendere in considerazione qualcosa che colpisca l'intero sistema pilifero, fino alla radice, piuttosto che limitarti a rimuovere soltanto ciò che è visibile.

Scopri i nostri prodotti:

Altri articoli che potrebbero interessarti: